ARCHIVIO TRIBUNALE MILITARE DI ROMA, DOCUMENTAZIONE RELATIVA AL PROCESSO DI LA SPEZIA

 

Atti

 

Ricorso in Cassazione relativo alla sentenza di condanna nei confronti dell'imputato Milde Max Josef

“Il documento contiene i motivi del ricorso proposto nell'interesse del Responsabile Civile per il fatto dell'imputato, identificato nella Repubblica Federale di Germania, in persona dell'Ambasciatore in Italia, difesa dall'avvocato difensore Augusto Dossena del Foro di Firenze, avverso la sentenza emessa in data 18 dicembre 2007 dalla Corte d'Appello Militare di Roma, n. 72/07, depositata il 25 gennaio 2008 con la quale è stata data conferma alla condanna di Milde Max Josef imputato dei reati di 'concorso in violenza con omicidio contro privati nemici, pluriaggravata e continuata'.”

 

Atto d'Appello relativo alla sentenza di condanna nei confronti dell'imputato Milde Max Josef

“Il difensore fiduciario di Milde Max Josef propone appello avverso la sentenza n. 49 emessa dal Tribunale Militare di La Spezia in data 10 ottobre 2006 con la quale l'imputato è stato condannato alla pena dell'ergastolo con le conseguenti pene accessorie ed i capi civili. L'appello deduce i seguenti motivi: Contradditorietà ed insufficienza della prova in ordine al capo di imputazione; violazione dell'art. 192 co.2 c.p.; illogicità della sentenza.”

 

Atto d'Appello relativo alla sentenza di condanna nei confronti degli imputati Milde Max Josef, Stolleisen Karl, Boettcher Siegfried.

“Il documento porta i motivi dell'Atto di Appello proposto nell'interesse del Responsabile Civile identificato nella Repubblica Federale di Germania avverso la sentenza del Tribunale Militare di La Spezia adducendone i motivi. Difetto di giurisdizione e/o improcedibilità, e/o inammissibilità e/o improponibilità dell'azione civile, sulla base degli obblighi internazionali assunti dall'Italia, ovvero in base al contenuto delle leggi interne di recepimento; conseguente violazione di legge.”