DOCUMENTI ARCHIVIO COMUNALE DI BUCINE, ANNI 1943-1948

 

DOCUMENTI

PODESTA' E ECA

 

 

Busta “1939-1944, Deliberazioni del podestà” Files 001-016

Per la maggior parte documenti dal 1944, sindaco Angelo Ermini, che aveva sostituito Lionello Signorini, dimissionario (007).

004-005 Adunanze del Consiglio Comunale con nomina varie commissioni e giunta presieduta dal Sindaco Signorini. La rivendita di generi di privative di Bucine viene tolta a Stefano Capobussi, fratello di Marco, fascista Repubblicano, e data a Giovanni Ghiori, mutilato di guerra. Nell’ottica di allontanare dai posti di lavoro donne ed ex fascisti, vengono allontanati dagli uffici comunali Antelma Lucarini e Riccardo Betti, guardia comunale (12.08.1944).

006 nomina Primo Ghiori, mutilato, ad amministratore della tenuta di San Pancrazio, rimasta senza direzione dopo l’eccidio. Vengono poi epurati dal personale del Comune vari ex fascisti (Carlo Arcioni, Torello Arimanni, Ugo Ciandella,Egisto Maffei (29.08.44).

008 – insediamento Consiglio e Giunta con il nuovo Sindaco Angelo Ermini, nominato dal Governatore Militare. Si delibera di predisporre una lista degli oggetti sequestrati ad ex fascisti e gerarchi e una delle persone a cui tali oggetti sono stati assegnati. Gli uffici comunali vengono trasferiti da Ambra a Bucine (07.09.44).

009-010 - Documenti Assistenza dei sinistrati del Comune con nominativi. Molti di San Pancrazio, con composizione delle famiglie(06.10.44).

011-012 - Sussidi straordinari del Comune ad altri sinistrati (06.11.44).

Espropriazione di terreno con cava di rena a Francesca Sancasciani per riparare le case sinistrate del comune (11.11.44).

013 – Nomina nuova Giunta (01.12.44).

014 – Nomina Comitato comunale di assistenza (10.12.44).

015 – assegno mensile alla vedova ed agli orfani del dott. Arturo Corsi, trucidato dai tedeschi. Ricovero di una delle tre figlie del vedovo Rizieri Bindi all’orfanotrofio Thevenin di Arezzo (19.12.44).

016 – Antonio Scapecchi, primo commesso e fascista viene sospeso dal servizio (19.12.45).

 

 

Files 017-029

Documenti relativi alle colonie estive. Settembre ’43 – Dicembre ’44.

Lista di materiale rubato dal magazzino già GIL, ora ONB, sito in via Senese (sd).

 

 

Busta “ECA, 11, Nota delle famiglie” Files 498-529

Famiglie assistite dall’ECA nel 1939-40.

Istanze al Podestà per assistenza. Schede con quantitativi di farina e patate ricevuti come assistenza.

Richieste di sussidio al Podestà (Aldinucci Teresa nei Renzoni, Italo Innocenti, squadrista, Sacchetti Corrada, Mearini Natale, Mulinacci Antonio, Regoli Teresia, Renzoni Giulio, Regoli Lea, Bartolini Zaira, Arrigucci Giovanni, Baldeschi Vera.

 

 

Busta “ECA, 12, Attività assistenziale” Files 530-569

Assistenza ECA 1940-43. Assistenza famiglie militari, richiamati e disoccupati

Bilanci ECA.

Comitato amministrativo ECA di Bucine. (26 dicembre 1942)

Anticipo di 20.000 lire da parte della Prefettura per assistenza sfollati e sinistrati a causa dello stato di guerra. (27 agosto 1943)

Assistenza al fascista Carlo Bartolucci [547-548].

Passaggi ECA dopo la caduta del Fascismo. Decadenza membri fascisti dell’ECA . (agosto 1943)

Deliberazioni ECA 1939-1940.

Varia corrispondenza circa Edoardo Tofanelli, malato e bisognoso. (febbraio-maggio 1942)

Donazione alle famiglie povere di Bucine, San Leolino e Cennina di lire 2000 (lire 50 cd) in memoria dell’on. Luigi Edoardo Frisoni. (3 marzo 1942) Con elenco famiglie beneficiarie. (27 maggio 1942 e succ.)

Programma dell’opera assistenziale da svolgere nell’esercizio 1941-42 dell’ECA. [568-569]

 

 

Busta “ECA, 15, Corrispondenza” Files 570-595

Dicembre 1941. Pacchi natalizi con l’elenco delle famiglie più bisognose di Badia Agnano.

Ufficio di Collocamento. Premio della Repubblica ai disoccupati. (17 settembre 1946 – 18 ottobre 1946)

Corrispondenza varia su disoccupati con elenco proprietari terrieri inadempienti alle disposizioni prefettizie sul collocamento. (luglio 1946)

Assistenza orfani camicie nere cadute in guerra (20 settembre 1940, 23 ottobre 1941).

Corrispondenza sull’indigente ed infermo Giuseppe Martellini. (agosto 1940 – maggio 1942).

 

 

Busta “ECA, 16, Domande aiuti” Files 596-655

1944-46. Domande di sussidio da parte di molte madri e vedove nel periodo post-bellico (Agostino Adriani, Zelinda Aldinucci ved. Torrini, Bianca Badii, Antonia Betti ved. Cardinali, Vincenzo Cincinelli, Adalgisa Cinelli nei Nannini, Giuseppe Collini, Clementina Calosci ved. Gorelli, Maria Monteferranti, Fernanda Nannini ved. Nannini, Armida Nulli ved. Gailli, Eduina Fraticelli ved. Tavanti, Pilade Borgogni, Pierina Riccucci nei Solenni, Oreste Sbardellati, Natalizia Vasai, Ottorino Damiani, Annita Ciofi ved. Gavilli, Antonio Aldinucci, Cesira Bindi ved. Bettarelli, Adelia Ciofi nei Vignacci, Ilva Ghiori nei Giorni, Remo Mannucci?, Isolina Petrelli, Gina Parigi ved. Meucci, Maria Rondoni ved. Monasi, Lucia Rossi, Pasquale Paci, “vedovo di guerra”, Cesare Coppi, Bianca Badii, Zaira Bianchi, Nazzarena Cardinali ved. Tiezzi, Gino Ricci, Ersilia Scala ved. Debolini, Nello Buzzoni, Dina Buini’ ved. Vannucci?, Mattini Maria ved. Buzzoni, Bianca Panzieri ved. Panzieri, Marianna Bernardi ved. Panzieri, Caterina Cardinali ved. Moretti, Virgilio Rosi, Damiani Caterina ved. Damiani, Enrichetta Frosinini ved. Cantucci, Armida Picchioni ved. Quartieri, Assunta Isidori, Giannino Arrigucci, Angiolina Coromaschi ved. Brogi, Zelinda Gambini, Maria Ferrini ved. Poggi, Fortunata Ghiori, Giulio Peruzzi, Tobia Gavilli, Isolina Lumachi ved. Petrelli, Panzieri Ida ved. Carotini, elenco di bisognosi messi per ordine di miserabilità dalla parrocchia di San Pancrazio [segue elenco 654-655]

Molti dei richiedenti sono vedove di San Pancrazio. Molti chiedono un contributo per la spesa della bara dei congiunti.